×

Baia delle Mimose e Dintorni

Se i tuffi e le immersioni nel nostro meraviglioso mare vi hanno appagato, potrete dedicare qualche ora ad una “immersione” nella nostra cultura e nelle nostre tradizioni. In un raggio di pochi chilometri troverete il Museo Archeologico di Viddalba, il Museo Paleobotanico e Paleontologico di Perfugas, il Museo dell’intreccio Mediterraneo di Castelsardo, il Museo Etnografico ed il Museo del Banditismo ad Aggius, il Museo della “Femina Agabbadora” a Luras.
  
E se, ancora, dopo aver gustato questo “cibo dell’anima e della mente”, vorrete conservare o trasmettere un ricordo delle nostre tradizioni enogastronomiche, a qualche chilometro troverete Cantine di produzione dei nostri rinomati vini (Badesi è “città del Vino”), o Cooperative di pastori e allevatori per i nostri gustosi formaggi, o artigiani pasticceri per i nostri dolci più caratteristici.
  
Ma questo villaggio è anche altro: è un’oasi naturalistica di 70 ettari di verde tra il mare e il fiume Coghinas: potrete apprezzare le emozioni che questo ambiente sa offrire anche durante la stagione primaverile. A Baia, nell’armonia di un ecosistema regolato dalle leggi della natura, convivono la volpe con la lepre, la donnola col riccio. Il birdwatcher riconoscerà calandre e allodole, variopinte upupe e sgargianti gruccioni, anatre e martin pescatori, gli aironi e le onnipresenti gallinelle d’acqua. Il fiume ospita carpe, tinche, persico trota, anguille, cefali e testuggini.
  
Le onde lunghe del mare cristallino consentono indimenticabili cavalcate agli audaci windsurfers. La lunghissima spiaggia è a sua volta famosa tra gli appassionati di surf-casting per le orate e le spigole che si spingono fino a riva.
  
A Baia delle Mimose la natura ha fuso bosco, mare e fiume in un’unica armoniosa melodia. Per le vacanze, in tutte le stagioni.